Il Futuro dell’Automazione Industriale

 Automazione Industriale

Il Futuro dell’Automazione IndustrialeNel nostro campo non c’è spazio per chi riposa sugli allori, e si può dire senza timore di sbagliare che il futuro è già oggi, nel senso che il futuro va ricercato nel lavoro e nella sperimentazione quotidiana.

 

Alla Sitec siamo abituati a ragionare in questi termini: grazie a questo modo di pensare ed operare, infatti, l’esperienza maturata negli anni di nostra presenza sul mercato ci consente di soddisfare le più svariate esigenze di automazione, trovandoci sempre un passo avanti rispetto al corrente stato del settore.

 

Non è possibile cercare di capire le tendenze future semplicemente lavorando sullo sviluppo delle tendenze passate: questo sarebbe un po’ come cercare di guidare un’automobile guardando solo nello specchietto retrovisore. Il risultato sarebbe il disastro. L’industria automazione non potrà basare il proprio futuro sul miglioramento o la modifica di processi già a disposizione dell’automazione industriale contemporanea, come, ad esempio, PLC e DCS più piccoli e meno costosi, o nuovi sistemi di acquisizione e controllo dei dati: in futuro queste funzioni verranno semplicemente integrate nell’hardware e nel software. La vera crescita futura verrà da direzioni completamente nuove, come è sempre stato, e come è provato dai momenti di vero impulso e cambiamento del passato.

 

Il futuro dell’automazione industriale appartiene alla nanotech – interamente basata sul wireless – e ai sistemi adattativi complessi. L’obiettivo del settore è quello di arrivare ad avere fabbriche completamente automatizzate, che possano essere facilmente configurabili grazie ad un’alta flessibilità, così da evitare alti costi di riprogrammazione e modifica dei processi produttivi.

 

La visione di fabbriche completamente automatizzate esiste già da qualche tempo, ma la promessa di arrivare ad un’automazione completamente controllata in remoto – e che sia facilmente adattabile – sta finalmente facendosi strada, e presto diverrà la norma nei processi produttivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *